FAVE DEI MORTI

FAVE DEI MORTI
follow and like:

Le fave dei morti sono dei biscotti tipici per la festa di Ognissanti preparate in varie regioni d’Italia. Il loro nome deriva da una credenza popolare dell’epoca romana dove le fave simboleggiavano le anime dei defunti che, secondo la leggenda, tra il 1° e il 2 novembre si risveglierebbero dall’aldilà e tornerebbero tra i vivi. Per questo motivo è antica tradizione che le fave dolci siano sfornate proprio in questo periodo  per ricordare i propri cari scomparsi.

La preparazione delle fave dei morti varia da regione a regione e da famiglia a famiglia, ma le mandorle sono quasi sempre l’ingrediente principale.

In moltissime ricette inoltre la fava viene aromatizzata con l’anice che nella nostra ricetta non c’è per una questione di gusti personali !!

INGREDIENTI PER CIRCA 40 FAVE:

  • 200 g mandorle spellate e tritate a farina
  • 100 g zucchero
  • 100 g farina 00
  • 1 uovo
  • 20 g burro fuso
  • 1 bicchierino di grappa
  • scorza grattuggiata di mezzo limone
  • cannella abbondante

PREPARAZIONE:

Unire farina di mandorle, zucchero e farina. Amalgamare con l’uovo, il burro fuso e il bicchierino di  grappa.

Unire scorza di limone grattuggiata e la cannella. Far riposare l’impasto in frigorifero per 15 minuti e poi farne dei rotolini del diametro di un pollice.

Tagliarli a fettine di mezzo centimetro e schiacciare il centro di ogni “fava”. Spennellare con chiara d’uovo sbattuta (o con poco latte e zucchero) e infornare a 160° per 20 minuti.

Questi biscotti sono eccellenti anche tiepidi.

VARIANTI:

Se non vi piacciono le mandorle potete sostituirle con le nocciole e utilizzare lo stesso procedimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Follow by Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: