IL PANDORO

IL PANDORO
follow and like:

Pandoro o panettone?? il derby di Natale che si ripete ogni anno…

Il pandoro riesce a mettere d’accordo un pò tutti grazie al suo impasto soffice e vanigliato mentre il panettone incontra resistenze da parte di chi non ama uvetta e/o canditi.

Noi oggi abbiamo provato a fare il pandoro in casa con una ricetta trovata su un vecchio libro di cucina e devo dire che il risultato non è affatto male… il procedimento è un pò complesso e ci vuole una giornata intera per prepararlo ma volete mettere la soddisfazione di presentarsi a casa di amici con un pandoro fatto in casa??

Ecco la ricetta:

INGREDIENTI:

  • 610 g farina
  • 250 g burro non freddo
  • 175 g zucchero
  • 50 g zucchero a velo
  • 30 g lievito di birra
  • 8 uova
  • scorza grattuggiata di 1 limone biologico
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 dl panna fresca

PREPARAZIONE:

  1. In una terrina impastare 75 g di farina con 10 g di zucchero,il lievito sbriciolato e 1 tuorlo,unendo un pò di acqua tiepida se la pasta risultasse troppo soda. Formate una palla e mettetela a lievitare in un luogo tiepido (il forno spento ma con la luce accesa ad esempio) per circa due ore.
  2. Unite al panetto lievitato 160 g di farina, 25 g di burro , 90 g di zucchero e 3 tuorli. Lavorare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e poi rimetterlo a lievitare per altre due ore.
  3. Unire all’impasto lievitato 375 g di farina, 40 g di burro, 75 g di zucchero, 1 uovo e 3 tuorli. Amalgamate bene il tutto e rimettere a lievitare per due ore.
  4. Prendete la pasta lievitata e aggiungete la panna ,la scorza di limone e i semi della bacca di vaniglia;  lavorate bene l’impasto  fino ad ottenere un impasto che risulti poco più morbido di un pasta da pane.
  5. Pesate il composto ottenuto e unite 150 g di burro a pezzetti  per ogni chilogrammo di pasta, ponendolo al centro di un quadrato di pasta  stesa con il mattarello.
  6. Ripiegate la pasta sul burro e stendetela con il mattarello, piegatela in 3 e stendetela di nuovo.
  7. Fate questo procedimento di piegare in 3 e poi stenderle l’impasto ancora una volta e poi lasciatelo riposare per mezz’ora.
  8. passato il tempo di riposo ripetete il procedimento di stendere e piegare l’impasto in 3 per altre due volte e lasciate riposare per altri 30 minuti.
  9. Nel frattempo imburrate e infarinate uno stampo per pandoro da 1 kg.
  10. Lavorate ancora per qualche minuto l’impasto sulla spianatoia infarinata,formate una palla e ponetela nello stampo in modo tale che la pasta arrivi a metà altezza delle pareti.
  11. Riporre lo stampo nel forno spento e lasciar lievitare l’impasto fino a quando non raggiunge i bordi dello stampo.
  12. Mettete a cuocere il pandoro nel forno già caldo a 190°C per circa 40 minuti; a metà cottura abbassate leggermente il calore del forno affinchè il dolce possa cuocere bene anche internamente senza colorire troppo.
  13. Appena sfornato, capovolgete lo stampo facendo appoggiare il pandoro su una griglia del forno in modo da far passare l’aria e lasciar raffreddare.
  14. Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Follow by Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: