MOSCOW MULE

MOSCOW MULE
follow and like:

Generalmente non credo alle leggende,ma quelle sui cocktails diventati famosi in tutto il mondo per motivi che vanno oltre qualsiasi spiegazione sono più di una storia…Sono storie di incontri e scontri, di persone disperate, di situazioni surreali, di intrecci inimmaginabili, sono storie di vita reale o meno che si tramandano per spiegare il perchè o il per come una bevanda sia stata creata, magari per follia o solo per disperazione, magari solo per magia…

Siamo a New York all’inizio degl’anni ’40, esattamente nel 1941, il bar era il Chatham, i personaggi di questa “storia” sono due imprenditori disperati, John  G.Martin e Jack Morgan, che non sapevano più dove picchiare la testa per risollevare le loro sorti e  si ritrovano, per caso, seduti allo stesso tavolino.

John era il distributore di vodka Smirnoff, che all’epoca non riusciva a prendere piede nel mercato U.S.A.,e Jack era il proprietario del locale più cool del momento, il Cock’n’Bull Tavern, che aveva lanciato, non con molto successo una sua marca di ginger beer (bibita a base di zenzero).

E cosa vuoi che sia successo tra due “disperati” che si incontrano al bar??? Tra una chiacchiera e l’altra cosa ti inventano? Naturalmente quello che diventerà uno dei più famosi cocktail, mixano le due bibite, che da sole non riuscivano a trovare il loro posto, ma che insieme, con aggiunta di lime, sono diventati un mix travolgente che conquisterà il mondo: il Moscow Mule.

Vi starete chiedendo “da dove arriverà questo bizzarro nome?”. Sicuramente “moscow” deriva dalla provenienza del principale ingrediente di questo cocktail,la vodka, ma per il “mule”??? Sempre questa leggenda  narra che insieme a questi due fortunati imprenditori, al tavolino, sedeva un terzo imprenditore, anzi, imprenditrice, che aveva da smaltire una partita di tazze in rame con inciso un piccolo asinello ed ecco il nostro “mule”.

Come preparare il Moscow Mule

Preparare questo cocktail è semplicissimo, prendete un tumbler alto o la sua “classica” tazza di rame e riempitela di ghiaccio, a seguire 4,5 cl di vodka, 12 cl di ginger beer, 0,5 cl di lime e per finire guarnire il tutto con una fettina di lime…

A propria discrezione è lecito aggiungere alla preparazione anche del cetriolo, dello zenzero fresco e qualche foglia di menta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Follow by Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: