PANGOCCIOLI FATTI IN CASA

PANGOCCIOLI FATTI IN CASA
follow and like:

I pangoccioli sono dei soffici panini dolci con gocce di cioccolato che  strizzano l’occhio a quelli  di una nota marca che si trova in commercio ma sono decisamente molto più buoni (come ogni cosa fatta in casa) !

Perfetti per una colazione genuina, una merenda golosa e sana. Si conservano per qualche giorno, se, appena sfornati li mettete ben sigillati all’interno di una busta di plastica per alimenti! 

Il procedimento è piuttosto lungo, per la lievitazione che vi porterà via circa 6 ore ma il successo è assicurato!

Curiosità: ogni pangocciolo apporta 128 kcal, 23,7g carboidrati, 2 g grassi e 3,1 g proteine. ( dati calcolati con l’app myfitnesspal)

INGREDIENTI PER 25 PANGOCCIOLI:

  • 280 g di farina manitoba
  • 280 g di farina’00
  • 130 g di acqua a temperatura ambiente
  • 130 g di latte intero fresco a temperatura ambiente
  • 10 g di lievito di birra fresco (oppure 3 gr di lievito secco)
  • 1 uovo grande
  • 100 g di zucchero 
  • 50 g di burro morbido
  • 9 g di sale
  • 125 gr di gocce di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino abbondante di miele millefiori
  • 1 bacca di vaniglia

Per spennellare:

  • 1 tuorlo allungato con un cucchiaio di latte 

PREPARAZIONE:

  • in una ciotola miscelare le due farine; in un’altra miscelare acqua e latte.
  • preparare un preimpasto: in una ciotola miscelare insieme 95 g di farina (presa dal mix) 100 g di acqua e latte miscelati (presi dal totale) e il lievito a temperatura ambiente fino a formare una cremina: coprire con la carta pellicola e far riposare per 40 minuti all’interno del forno spento,con luce accesa. (deve raddoppiare di volume).
  • nel frattempo mettere nel freezer le gocce di cioccolato.
  • Mettere nell’impastatrice dotata di frusta k, le farine,l’acqua miscelata al latte, lo zucchero e il preimpasto.
  • Mescolate con la frusta K della planetaria a velocità basso – media fino ad ottenere un impasto omogeneo che si aggrappa alla foglia. Aggiungete il miele e i semi della vaniglia.
  • Infine aggiungete l’uovo, lasciate amalgamare completamente. L’impasto inizierà a staccarsi dalle pareti ma risulterà ancora ancora poco legato, aggiungete il burro morbidissimo a piccoli pezzetti.
  • aggiungete il prossimo pezzetto di burro solo quando il precedente si è completamente assorbito.
  • Di tanto in tanto rovesciate l’impasto su tavolo e pirlatelo; ovvero lisciando la superficie del vostro panetto.
  • Ripetete quest’operazione più volte, alternando il burro fino a quando l’impasto non risulterà gonfio, liscio e incordato (che si tira ma non si spezza).
  • Aggiungete il sale. finite di incordate e aggiungete le gocce di cioccolato.
  • Cambiate frusta ed utilizzate l’uncino a velocità bassa, amalgamate pochi secondi.
  • Tirate fuori l’impasto dalla planetaria e ponetelo su un piano di lavoro ( meglio marmo o comunque una superficie fredda) .
  • Procedete ad inglobare le gocce all’interno dell’impasto e contemporaneamente a pirlarlo direttamente sul piano di lavoro finchè il vostro panetto diventerà liscio e le gocce verranno incorporate da un budello d’impasto sottile.
  • oliate poco una ciotola e ponetevi dentro l’impasto.
  • Coprite con una pellicola e lasciate riposare ad una temperatura di 26°-  28° ( forno spento acceso da poco a 50°) fino a quando il panetto non avrà triplicato il suo volume, ci vorranno circa 3 ore.
  • quando l’impasto è pronto e ben lievitato rovesciatelo su un piano di lavoro delicatamente, direttamente dalla ciotola, senza farlo sgonfiare. Allargate i lati con la punta delle dita e fate due pieghe, una sull’altra. Lasciate a temperatura ambiente 30 minuti.
  • procedete a fare altre due pieghe.
  • Non toccate più l’impasto! Da qui, con l’aiuto di un tarocco staccate pezzi di impasto (i futuri panini) 45 g ciascuno.
  • per ottenere un risultato soffice e areato prendete il pezzetto di impasto appena spezzato. Con la tecnica della pirlatura sul piano di lavoro realizzate anche i panini: con la parte bassa del palmo della mano portate il pezzetto di impasto verso il vostro ventre, roteatelo poco, ricominciate a portarlo verso il vostro ventre. Ripetete un paio di volte. La superficie in pochi secondi diventerà liscia e priva di imperfezioni.
  • Mettete i vostri pangoccioli appena realizzati in una teglia, precedentemente foderata di carta da forno a debita distanza gli uni dagli altri.
  • Lasciate lievitare a 26°- 28° per circa 2 h – 2 e mezzo fino al raddoppio (i pangoccioli devono risultare belli gonfi).
  • Spennellate con tuorlo e latte a temperatura ambiente e cuocete in forno caldo a 180° per 15-18 minuti circa. (dipende dal vostro forno, verificate sempre la cottura con uno stecchino).
  • i vostri pangoccioli sono pronti per essere divorati !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Follow by Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: